e-Shop

Una lezione di cittadinanza attiva

La copertina del libro "Scuola di Vita"
La copertina del libro “Scuola di Vita”

Ringrazio il destino che mi ha portato ad incontrare Gori Diol, l’autore di Scuola di vita. Infatti la pubblicazione di questo libro mi ha consentito di riflettere sulle tematiche dell’ immigrazione, ma non solo. Anche sulle tematiche importanti della nostra vita. Nostra di tutti. La storia dell’epopea che porta Gori dalla costa del Senegal all’Italia, e poi la sua lunga lotta quotidiana per restare un uomo retto e diventare padrone del suo destino, sono state per me fonte di grande ispirazione. E lo confesso anche di riflessione su quanto diamo per scontato. Qui da noi molte cose sembrano acquisite: il cibo, l’acqua, la sanità e invece sono causa di lotta continua per la sopravvivenza per gran parte dell’umanità.

La storia della vita di Gori Diol è innanzitutto una lezione sulla dignità. E come ha fatto pensare me, sarà di certo un utile ausilio alle scuole e alle famiglie per la crescita umana dei nostri ragazzi. Utili sono gli incontri che Gori dedica alle scuole nella sua attività di volontariato, ma, mi auguro, anche utile questo libro che può moltiplicare l’effetto dell’esempio di Gori. Convivenza significa innanzitutto conoscenza dell’altro e rispetto. La ricchezza delle nazioni durante la storia è stata creata dalla convivenza delle diverse culture. Molto più che dalla semplice predazione e sopraffazione. La lezione di Gori è proprio questa. Saper resistere alla regressione indotta da una società violenta e sopraffattrice, e saper scoprire il bene e la solidarietà che ci circondano. Tutto questo in fondo si traduce in “speranza”, una bella parola che accomuna tutti e che ci porta a sopravvivere alle più difficili situazioni.

Ultimi dal blog

Una serata dedicata alla musica israeliana e all’ebraismo

Una serata estremamente vivace in cui il giornalista e ricercatore musicale Roberto Zadik ha sottolineato lo stretto rapporto fra musica ed ebraismo “presente da sempre dalle preghiere ai canti dello Shabbat” addentrandosi nel sentimento ebraico di alcuni fra i più grandi artisti pop israeliani.

Una lezione di cittadinanza attiva

Ringrazio il destino che mi ha portato ad incontrare Gori Diol, l’autore di Scuola di vita. Infatti la pubblicazione di questo libro mi ha consentito di riflettere sulle tematiche dell' immigrazione, ma non solo. Attraverso la sua esperienza, Gori ci insegna a saper resistere alla regressione indotta da una società violenta e sopraffattrice, e saper scoprire il bene e la solidarietà che ci circondano.

Piccola Guida ai segreti di Venezia

"Piccola guida ai segreti di Venezia" è un prezioso libro con tante curiosità veneziane di amori, miti, storie e viaggi che nacque per accompagnare il lancio del mensile Where Venice che uscì con il suo primo numero nel mese di settembre 2016.

Hai scritto un libro e sogni di pubblicarlo?

Rappresenti un’azienda e vuoi realizzare un libro personalizzato?

Ti potrebbero interessareContenuti interessanti
Raccomandati per te

Una serata dedicata alla musica israeliana e all’ebraismo

Una serata estremamente vivace in cui il giornalista e ricercatore musicale Roberto Zadik ha sottolineato lo stretto rapporto fra musica ed ebraismo “presente da sempre dalle preghiere ai canti dello Shabbat” addentrandosi nel sentimento ebraico di alcuni fra i più grandi artisti pop israeliani.

Una lezione di cittadinanza attiva

Ringrazio il destino che mi ha portato ad incontrare Gori Diol, l’autore di Scuola di vita. Infatti la pubblicazione di questo libro mi ha consentito di riflettere sulle tematiche dell' immigrazione, ma non solo. Attraverso la sua esperienza, Gori ci insegna a saper resistere alla regressione indotta da una società violenta e sopraffattrice, e saper scoprire il bene e la solidarietà che ci circondano.

Piccola Guida ai segreti di Venezia

"Piccola guida ai segreti di Venezia" è un prezioso libro con tante curiosità veneziane di amori, miti, storie e viaggi che nacque per accompagnare il lancio del mensile Where Venice che uscì con il suo primo numero nel mese di settembre 2016.